Medicina Estetica Firenze

TERAPIA LOCALE

La terapia locale viene generalmente consigliata nell'acne lieve e media, prevalentemente caratterizzata dalla presenza dei comedoni (punti neri e punti bianchi).
Partendo da una accurata detersione della pelle e dall'uso di adeguati cosmetici, si arriva all'impiego di farmaci topici. 
Tra questi troviamo potenti agenti cheratolitici, in grado cioè di rimuovere il “tappo” che occlude il follicolo pilosebaceo, come i retinoidi topici (isotretinoina), gli idrossiacidi (acido glicolico), l'acido salicilico, l'acido azelaico e agenti antimicrobici come il perossido di benzoile e gli antibiotici topici 
(clindamicina, eritromicina, meclociclina).
La terapia locale può essere potenziata dai peeling ambulatoriali con acido glicolico o con acido salicilico, che svolgono un'azione coadiuvante nella normalizzazione della seborrea e facilitano l'azione dei farmaci topici.

TERAPIA GENERALE
La terapia sistemica è rivolta al trattamento dell'acne media e grave, cioé con presenza di papule, pustole e noduli. 
Trovano largo impiego nell'acne papulo-pustolosa alcuni antibiotici, in particolare le tetracicline a basso dosaggio (minociclina, limeciclina), da assumere per diverse settimane, poiché svolgono azione antibatterica e antinfiammatoria inibendo la crescita del Propionibacterium acnes, il batterio prevalente nel follicolo pilosebaceo.
Nell'acne femminile ormono-dipendente viene utilizzata con successo la terapia ormonale: i farmaci più utilizzati sono i contraccettivi orali e gli estrogeni associati con antiandrogeni (DIANE).
Nell'acne grave (cistica e nodulo-cistica) si distingue per efficacia l'isotretinoina o acido cis-retinoico (ROACCUTAN–AISOSKIN), derivato della vitamina A, che alla potente azione cheratolitica associa quella di inibizione della secrezione sebacea. Questo potente farmaco è in grado di risolvere i casi più gravi di acne nei quali esite un forte rischio di esiti cicatriziali. Occorrono circa 16 settimane di terapia e possono 
manifestarsi effetti collaterali (secchezza cutanea e mucosa, fotosensibilità), ma soprattutto è necessario evitare gravidanze, durante il periodo di assunzione del farmaco e per qualche mese dopo la sospensione, per l'effetto teratogeno sul feto. L'isotretinoina è un farmaco eccezionalmente efficace ed è il farmaco di elezione nel trattamento dell'acne grave, nei pazienti che rispondono scarsamente alla terapia convenzionale e in coloro che tendono a formare cicatrici.

Condividi    

Acne

Medicina Estetica Firenze

News



“La virtù è ancor più gradita se splende in bel corpo”
(Virgilio)



Medicina Estetica Firenze
Centro Laser Fraxel SR 1500

ACNE, COME CURARLA!
21-07-2017
TvPrato CH 74, ToscanaTv CH 18, Teleregione Toscana CH 86, TV 2000 CH 28


Contatti:

Tel. 055-461729
E-mail: info@gentilitarocchi.it

Contattaci per informazioni e prenotazioni

Invio in corso...

Privacy* Do' il consenso al trattamento dei miei dati
   Leggi l'informativa

* campi obbligatori

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza di navigazione (vedi Policy)   -    Continuando la navigazione, accetti l'utilizzo dei cookies OK